DOMENICA DELLE PALME E SETTIMANA SANTA

Lettera del Rettore

E’ l’apertura della settimana santa con un doppio valore:
1-L’accoglienza in Gerusalemme, gioiosa ed esultante, di Gesù come Messia: osanna, evviva!
Il rametto d’ulivo ben in vista su una parte di casa ci dice: Gesù il Messia è entrato nella tua
casa, nella tua vita
2-La cronaca dall'ultima cena fino alla deposizione del sepolcro, con la folla che grida: via, via, crocifiggilo
Grave pericolo che nelle scelte dell’anno possiamo passare dall'osanna al crucifige.
Quest’anno non ritiriamo l’ulivo (forse fra qualche domenica) ma replichiamo l’ulivo dello
scorso anno e rinnoviamo il nostro quotidiano osanna, attenti a che non diventi un crucifige

IL TRIDUO PASQUALE

Se per ipotesi assurda lungo i secoli fossero andate smarrite tutte le altre pagine dei Vangeli e fossero rimasti soltanto i racconti della passione, morte e risurrezione di Gesù avremmo
comunque l 'essenziale di tutta la nostra fede.
Questi racconti sono infatti il primo e più importante nucleo di quella predicazione apostolica che ha poi dato vita ai più estesi quattro Vangeli. Dall ultima cena alla piena glorificazione del Risorto è condensata tutta quanta la storia della salvezza, tutto l' esodo del nuovo Israele, che è la Chiesa in cammino verso la nuova Gerusalemme del cielo.
Per questo le celebrazioni del Triduo Pasquale, dalla Messa del Giovedì sera alla celebrazione della risurrezione di Cristo nella domenica di Pasqua, che prende l' avvio con la solenne veglia notturna, costituiscono il vertice e il centro di tutto l' anno liturgico. Sono quindi le celebrazioni più importanti dell'anno per tutti i cristiani e non solo per i cattolici.
Oggi, nell’ attuale situazione delle limitazioni di movimenti a causa del virus, ai cristiani è chiesto di testimoniare e alimentare la loro fede con una speciale partecipazione da casa a tutti i riti del Triduo Pasquale, in streaming dal nostro santuario, attraverso la televisione, la radio, internet o altri nuovi social.
Questi Riti costituiscono, nel loro insieme come un unica celebrazione che si svolge in
momenti diversi. Nella solenne memoria dell Ultima cena accogliamo nei segni del pane e del vino il testamento di Cristo. Celebrando la sua passione-morte il Venerdì santo sigilliamo con il sangue stesso di Cristo la nuova ed eterna alleanza con Dio. Nella veglia che dà inizio alla
grande domenica di Pasqua ribadiamo quel Battesimo della nostra vita futura con il Risorto.
Fin d’’ora a tutti e a ciascuno sentimenti di vicinanza con l’augurio di ogni bene.
La Vergine dei fiori ci protegga tutti 

- aff.mo don Beppe -


PREGHIERA DEI CRISTIANI DELLA DIOCESI DI TORINO 

per protezione da Coronavirus


PREGHIAMO
Dio onnipotente ed eterno,
dal quale tutto l’universo riceve l’energia, l’esistenza e la vita,
noi veniamo a te per invocare la tua misericordia,
poiché oggi sperimentiamo ancora la fragilità della condizione umana
nell’esperienza di una nuova epidemia virale.
 
Noi crediamo che sei tu a guidare il corso della storia dell’uomo
e che il tuo amore può cambiare in meglio il nostro destino,
qualunque sia la nostra umana condizione.
Per questo, affidiamo a te gli ammalati e le loro famiglie:
per il mistero pasquale del tuo Figlio
dona salvezza e sollievo al loro corpo e al loro spirito.
 
Aiuta ciascun membro della società a svolgere il proprio compito,
rafforzando lo spirito di reciproca solidarietà.
Sostieni i medici e gli operatori sanitari,
gli educatori e gli operatori sociali nel compimento del loro servizio.
 
Tu che sei conforto nella fatica e sostegno nella debolezza,
per l’intercessione della beata Vergine Maria e di tutti i santi medici e
guaritori,
allontana da noi ogni male.
 
Liberaci dall’epidemia che ci sta colpendo
affinché possiamo ritornare sereni alle nostre consuete occupazioni
e lodarti e ringraziarti con cuore rinnovato.
In te noi confidiamo e a te innalziamo la nostra supplica,
per Cristo nostro Signore. Amen.»

ORARI APERTURE INFORMAZIONI

La chiesa e l'ufficio sono sempre aperti per la preghiera personale.

Ulteriori Info dell ultima ora reperibili sulla nostra pagina Facebook